imAgoARCHITETTIassociati

 

home profilo aree attività lavori contatti

 

impianti fotovoltaici: rendimenti, costi ed autorizzazioni

L'energia solare è una risorsa pulita e rinnovabile per noi indispensabile che ci offre la possibilità di liberarci dal peso della bolletta dell'elettricità e migliorare la qualità della vita: installare sul proprio tetto pochi metri quadrati di pannelli fotovoltaici consente di abbattere per almeno 25 anni la propria spesa per l'energia elettrica. Con il sole che abbiamo in Italia chi installa un impianto fotovoltaico domestico ottiene un guadagno di circa 1.000 euro all'anno tra risparmio in bolletta e cessione dell'energia tramite il meccanismo di scambio sul posto: con un costo attuale che si aggira attorno ai 6.000 euro e grazie agli incentivi di legge l’impianto si ripaga da solo in circa 4 anni con un notevole contributo al bene della comunità dovuto alla riduzione di emissioni di anidride carbonica

 

I pannelli fotovoltaici producono energia elettrica tramite la luce solare: alcuni materiali come il silicio possono produrre energia elettrica se irraggiati dall'energia solare, una caratteristica fisica che ha consentito negli anni '50 di realizzare la prima cella fotovoltaica della storia dell'uomo in grado di produrre direttamente energia elettrica se esposta ai raggi del sole. Lo stesso nome esprime in sè tutto il significato della scoperta, "foto" deriva da "luce", "voltaico" deriva invece da Alessandro Volta, inventore della batteria. Le celle fotovoltaiche collegate tra loro formano un modulo (modulo fotovoltaico), i moduli sono collocati in serie nei pannelli da installare sui tetti delle abitazioni o in qualsiasi spazio esposto alla luce solare (terrazze, terreni ecc..).

Ai vantaggi economici per il singolo acquirente di un impianto fotovoltaico, si aggiungono i vantaggi sociali che possono derivare dalla diffusione su grande scala di tali impianti che riducendo la domanda di energia da altre fonti tradizionali danno un grande contributo nella riduzione dell'inquinamento atmosferico (emissioni di anidride carbonica generate altrimenti dalle centrali termoelettriche). Anche l'impatto ambientale e paesaggistico è praticamente nullo data la modularità dei pannelli solari che consente di integrare i moduli sulle superfici esistenti delle abitazioni (normalmente tetti o terrazzi).

La convenienza economica di un impianto oltre a dipendere dal vigente quadro normativo è funzione anche di diversi fattori fisici e geografici tali da determinare variazioni nei rendimenti dei pannelli solari fotovoltaici. Iniziamo con il prendere in considerazione la latitudine, l'irraggiamento solare non è uguale ovunque e un impianto fotovoltaico di circa 8 m² installato su un'abitazione della provincia di Milano produce ogni anno circa 1.150 kWh mentre lo stesso impianto ne produce circa 1.500 a Roma e 1.650 a Trapani. Anche l'esposizione al sole della superficie destinata a ospitare i pannelli è un altro aspetto fondamentale in quanto per ottenere il massimo rendimento i pannelli devono essere sottoposti a un irraggiamento diretto dei raggi solari. Altri aspetti critici da considerare sono la robustezza e l'inclinazione del tetto, un tetto poco robusto o troppo inclinato potrebbe rendere impraticabile o troppo costosa l'installazione del sistema fotovoltaico.

Come per qualsiasi altro impianto domestico anche il costo di un impianto fotovoltaico si divide in costi iniziali di investimento per la realizzazione dell'impianto, l'acquisto dei moduli e dei dispositivi e costi di esercizio dati dalla manutenzione annuale. Il costo per la realizzazione di un impianto fotovoltaico di medie dimensioni può oscillare da 6.000 euro in su, in funzione delle esigenze di consumo energetico e delle caratteristiche della propria abitazione. Nel caso dei tetti piani, robusti e ben esposti alla luce solare il costo è notevolmente inferiore rispetto ai tetti inclinati o poco esposti. Poichè quello del fotovoltaico è un mercato nascente in forte crescita i prezzi sono soggetti alle tipiche regole della concorrenza e della domanda. Riferendosi ai costi di manutenzione essi sono generalmente bassi e accessibili a tutti, è comunque consigliabile stipulare contratti di assistenza con la ditta installatrice al momento dell'acquisto per ottenere ulteriori riduzioni nella spesa. 

Le autorizzazioni necessarie per poter procedere all'installazione di un impianto fotovoltaico su un tetto o un terrazzo negli ultimi anni hanno fatto registrare un consistente ridimensionamento rispetto al recente passato ed  ora per tali tipi di impianti è possibile procedere dando una semplice comunicazione al proprio Comune. Per altre tipologie d'impianto e per le zone sottoposte a vincolo bisogna però prestare attenzione poiché alcuni Comuni pongono delle restrizioni rispetto alla semplice comunicazione. E' sempre utile, quindi, contattare l'Amministrazione di competenza prima di procedere con le analisi di fattibilità.

 

 

Click  impianti fotovoltaici integrati a sistemi a pompa di calore

Click  la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare

 

 

©2000-2017 all rights reserved  imAgo

www.imagoarchitettiassociati.it